Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.
We love social networks! join with us!

“Lessico familiare” è il titolo dell’esposizione delle opere di Ezio Ricci, uno dei più importanti maestri del Novecento lucchese, cui la Fondazione BML ha voluto rendere omaggio in questa mostra curata da Filippo Bacci di Capaci e allestita nelle sale al numero 7 di piazza San Martino.Dalle atmosfere di intima familiarità proposte dalla selezione delle opere di Ricci, famoso come insegnante e direttore dell’Istituto d’Arte Passaglia, emerge lo stretto legame che lo ha sempre unito alla propria città di cui è stato interprete appassionato, come sottolineano anche gli interventi critici a firma di Stefano Borsi, Massimo Marsili, Filippo Bacci di Capaci e Marco Palamidessi presenti nel catalogo della mostra, edito da Maria Pacini Fazzi, che ospita anche un ricordo del pittore – ma anche del Ricci docente di materie artistiche – a firma del pittore e allievo Riccardo Benvenuti.Contemporaneamente, presso il vicino palazzo della Banca del Monte di Lucca (piazza San Martino, 4), che la organizza in collaborazione con la Fondazione BML, è visitabile “Lucca on stage”, la mostra delle foto di scena del film di Natale che Leonardo Pieraccioni ha girato in città questa estate. L’esposizione raccoglie 30 scatti di Leonardo Baldini, fotografo di moda, cinema e pubblicità, che ha prestato il proprio “occhio fotografico” per immortalare i momenti salienti del film e del backstage, sul set lucchese. Le immagini, stampate su pannelli di grande formato, ritraggono anche la nostra città, protagonista sul grande schermo insieme agli attori principali di questa commedia brillante che, fra gag e battute, lascia intravedere scorci delle mura urbane, del Teatro del Giglio, all’interno del centro storico e anche fuori. 

Il post è stato scritto da " Lucca e le sue Terre " archiviato in " Senza categoria ".