Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.
We love social networks! join with us!

Dal 10 Dicembre 2011 al 9 febbraio 2012 il Museo Ugo Guidi (MUG) e il Logos Hotel a Forte dei Marmi ospitano la mostra dello scultore  Giulio Ciniglia (Roma 1931 – Pietrasanta 2007), dal titolo “I Musei di Roma…i Marmi della Versilia”. In mostra disegni, dipinti, bozzetti, pensieri e poesie dell’artista.Scrive Elvira Cassa Salvi: “… C’è intanto la straordinaria qualità tecnica  dello scultore; c’è la sensibilità struggente della bellezza, della bellezza in alcuni suoi momenti di magia; precaria se si vuole ma intatta; compiutezza, armonia e dolcezza di segno. Ma poi c’è altro: c’è il dolore, la pena, il cedimento, c’è l’ombra, il buio, la morte incombente e l’assenza.…Tutta la scultura di Ciniglia è di musicale poetica bellezza. L’arte senza la bellezza, l’estetica che non asseconda la musicalità, il ritmo, la qualità del marmo qui non ha senso. E bella, piena di artistica raffinatezza e maestria plastica è innanzitutto la  scansione tra ciò che invita con l’incanto delle cose vere e ciò che questo incanto spezza, portandovi il segno della precarietà e della morte”

Il post è stato scritto da " Lucca e le sue Terre " archiviato in " Senza categoria ".